Perché scegliere un imbottito naturale: caratteristiche delle sedute imbottite

Perché scegliere un imbottito naturale: caratteristiche delle sedute imbottite

  • scritto da Davide Barzaghi
  • categoria Arredamento

Quali sono le caratteristiche di un imbottito naturale? Quali sono le caratteristiche che dovremmo considerare davvero imprescindibili quando acquistiamo un divano o una seduta imbottita?Naturale è un aggettivo di per sé rassicurante, richiama immediatamente a un che di immodificato, grezzo e puro: tali caratteristiche quando si associa questo aggettivo ad un prodotto, devono implicitamente testimoniare le sue qualità intrinseche.

Quando dunque si parla di mobili naturali nell’immaginario comune si pensa subito alle diverse essenze di legno massello, alle sue venature ed alla sua presenza massiccia e rassicurante, declinato in letti o librerie dal carattere forte e definito, o a delle leggere e filanti strutture in listellare di bambù.

Pensiamo anche alle finiture, diverse mani di lucidatura a tampone ad olio o cere naturali certificate ad emissioni zero che esaltano l’aspetto del legno anziché nasconderne i tratti.

Ma per quanto riguarda le sedute imbottite?

Quali sono le caratteristiche di un imbottito naturale?

Le ragioni che spingono una persona a scegliere un imbottito naturale sono diverse e tra queste ci sono l’etica, il rispetto dell’ambiente, la durata, la comodità, il fatto che siano anallergici.

La prima ragione per la scelta di un imbottito naturale è l’etica: un prodotto composto al 100% da materiali prodotti esclusivamente da fonti rinnovabili è un prodotto che guarda al futuro, un futuro che prevede l’esaurimento dei giacimenti di combustibili fossili e di conseguenza una rivoluzione sul piano dei materiali e dei processi produttivi. Questa rivoluzione è vicina ma sono pochi i soggetti che ci pensano realmente ed agiscono di conseguenza.

  • Il rispetto dell’ambiente

Il rispetto dell’ambiente negli imbottiti naturali è garantito da tre fattori: la semplicità di smontaggio e la ridotta quantità di materie prime, che aiutano a semplificare lo smaltimento e il riciclo e l’assenza di materie plastiche, notoriamente difficili da smaltire e riciclare per via della enorme quantità di polimeri differenti.

Il divano naturale presenta dei telai completamente in legno massello, il molleggio della struttura è possibile grazie a molle in acciaio non trattato e cinghie di juta che hanno la caratteristica di eliminare l’effetto “affossamento” che si nota nei divani standard dopo qualche anno. La struttura dunque rimarrà solida garantendo un ciclo di vita molto più lungo e la conseguente possibilità di rinnovarlo nel tempo modificando rivestimenti e imbottiture.

  • La comodità

La comodità di un imbottito naturale è dovuta ai materiali: falde sintetiche e gomme hanno per anni cercato di sostituire prodotti naturali più validi e costosi quali lattice naturale (conosciuto per le sue proprietà modellanti ed ergonomiche) e falde di imbottitura in lana o cotone cardato. È esclusivamente una questione legata al costo della materia prima, ma il prodotto naturale in genere è migliore e molto più semplice da smaltire/riciclare.

imbottiti naturali b

  • Anallergico

Il divano, una volta sfoderato, deve essere necessariamente rivestito da uno strato di tessuto di cotone. Questo permette ai materiali sottostanti di “respirare” senza però venire a contatto con la pelle delle persone. Ricordiamo infatti che lane, piume e lattice naturale possono indirettamente causare allergie in persone particolarmente predisposte, come chi soffre di asma o di allergia agli acari. Falde in lana possono causare nei mesi più torridi un surriscaldamento corporeo, causando un’eccessiva sudorazione e impedendo la corretta traspirazione. Il cotone in questo caso agisce da barriera che permette traspirazione ma inibisce il contatto diretto con la pelle. La fodera del divano dovrà necessariamente naturale (cotone, lino o un mix tra i due). I tessuti sintetici infatti sono i più insidiosi per la pelle in quanto ottenuti in laboratorio e composti da fibre che, per le loro caratteristiche, sono potenziali allergeni. Se il divano piace in pelle invece bisogna prestare attenzione al processo di concia. Meglio utilizzare utilizzare solo pelli con dicitura Chrome-free, anallergiche e sicure.

e-max.it: your social media marketing partner
  • pubblicato Ven 27 Ottobre 2017

Fonte: Perché scegliere un imbottito naturale: caratteristiche delle sedute imbottite

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi