Un’automobile SEAT alimentata a metano parte dalla Sagrada Familia e arriva alla Torre Eiffel spendendo solo 45 EUR

  • Un esperto dell”alimentazione a metano accetta la sfida di percorrere più di 1.000 km da Barcellona a Parigi con un”auto a gas per valutarne i consumi e i costi.   
  • Il costo totale del carburante è stato 45 € con due soste per fare rifornimento.   
  • Guidare questi veicoli sostenibili permette di accedere a città europee come Parigi e Barcellona anche quando sono in vigore restrizioni al traffico a causa degli elevati livelli di inquinamento.   

     (Logo: https://mma.prnewswire.com/media/645629/SEAT_Logo.jpg )

     (Photo: https://mma.prnewswire.com/media/751722/SEAT_Paris.jpg )

     (Photo: https://mma.prnewswire.com/media/751716/SEAT_Sagrada_Familia.jpg )

     (Photo: https://mma.prnewswire.com/media/751719/SEAT_Eiffel_Tower.jpg )

YouTube video: https://www.youtube.com/watch?v=wLAJzSw2IZU&feature=youtu.be

Qual è il costo complessivo del carburante per andare da Barcellona a Parigi? Antonio Calvo, responsabile della mobilità sostenibile presso SEAT, si mette al volante di una SEAT Leon 1.5 TGI per un viaggio di oltre 1.000 km e calcolare quanto costa arrivare a destinazione. Il seguente resoconto descrive il viaggio con un”auto a gas verso la capitale francese, che questa settimana sarà sede del Salone Internazionale dell”auto:

– Punto di partenza, la Sagrada Familia: Antonio Calvo parte la mattina presto dalla scalinata della basilica di Antoni Gaudí con un pieno di metano. Dopo pochi chilometri dalla partenza, l”esperto verifica che ‘quando si guida questo tipo di veicolo, la sensazione è esattamente la stessa di quella di un”auto a benzina. Non si avverte alcuna differenza nelle prestazioni dinamiche o nella potenza’.

– Barcelona-Tolosa, con 15: Antonio Calvo attraversa il confine con la Francia e copre una distanza di oltre 400 km senza fermarsi, ad una velocità media di 120 km/h. Fa la sua prima sosta per fare rifornimento quando lascia la città di Tolosa. Durante la sosta di rifornimento, commenta che ‘il processo è molto semplice, in quanto l”ugello universale consente di fare rifornimento come al solito in qualsiasi stazione di servizio’. Finora ha speso 15 € e deve percorrere ancora 680 km per raggiungere la destinazione finale.

– Prossima fermata, Limoges: Durante la guida nella campagna francese, l”esperto sottolinea che ‘guidare un”auto alimentata con gas naturale riduce le emissioni di CO2 del 25% rispetto a un”auto a benzina e gli ossidi di azoto del 75% rispetto a un motore diesel’. Antonio arriva a Limoges, dove si ferma di nuovo per fare rifornimento: ‘Ho percorso 684 km e speso 25 € per circa 24 kg di gas’, dice. Per vincere la sfida, deve coprire l”intera distanza usando questo carburante alternativo. L”auto utilizza il gas naturale compresso come alimentazione principale, nonostante sia dotata di un serbatoio per la benzina, che viene utilizzato solo all”esaurimento del gas naturale compresso.

– Ultimi 392 km verso la Ville Lumiére: Antonio parte per l”ultima tappa del suo viaggio, e quando arriva alla periferia di Parigi rischia di incontrre delle limitazioni al traffico verso il centro città in caso di livelli elevati di inquinamento atmosferico. Con una popolazione di oltre due milioni di persone, ricorda l”espeto, questa città ‘sta imponendo restrizioni sempre più severe alle auto più inquinanti. Ma dal momento che sto guidando questa vettura a metano posso circolare senza problemi, anche in presenza delle odierne limitazioni del traffico a causa degli elevati livelli di inquinamento. Secondo l”UE la mobilità che utilizza il gas naturale è efficiente dal punto di vista ambientale grazie alle sue emissioni ridotte’.

– Sfida vinta ai piedi della Torre Eiffel: All”arrivo agli Champs-Élysées, il responsabile della mobilità sostenibile fa la sua valutazione finale del viaggio: ‘Ho percorso una distanza totale di 1.076 km e ho speso solo 45 €, corrispondenti a una media di 3,6 kg di gas ogni 100 km. Il risparmio sui costi è sicuramente uno dei tanti vantaggi del metano. Infatti, se avessi fatto lo stesso viaggio con un”auto a benzina mi sarebbe costato il 50% in più, e il 30% in più in caso di motore diesel’, conclude. Questo esperto assicura che le auto a gas naturale compresso sono una tendenza in crescita. Sono più di 1,3 milioni i veicoli circolanti sulle strade europee con questo tipo di carburante, con l”Italia in testa al mercato.

La sfida di Antonio Calvo al volante di un”auto a metano coincide con il Salone Internazionale dell”auto di Parigi, dove SEAT svelerà la nuova Arona TGI, il primo SUV al mondo alimentato con questo carburante alternativo. Accanto alla Leon, all”Ibiza e alla Mii, l”azienda offrirà una delle gamme di vetture a metano più complete del mercato.

SEAT è l”unica azienda a progettare, sviluppare, produrre e commercializzare automobili in Spagna. Membro del Gruppo Volkswagen, la multinazionale ha sede a Martorell (Barcellona), esporta l”80% dei suoi veicoli, ed è presente in oltre 80 Paesi su cinque continenti. Nel 2017, SEAT ha dichiarato un utile al netto delle imposte di 281 milioni di euro, vendendo quasi 470.000 vetture e raggiungendo un fatturato record di oltre 9,5 miliardi di euro.

Il Gruppo SEAT impiega più di 15.000 professionisti e dispone di tre impianti di produzione: Barcellona, El Prat de Llobregat e Martorell, dove produce con grande successo i popolari modelli Ibiza, Arona e Leon. Inoltre, l”azienda produce i modelli Ateca e Toledo nella Repubblica Ceca, l”Alhambra in Portogallo e la Mii in Slovacchia. 

La multinazionale dispone di un Centro Tecnico operante come hub di competenze che riunisce 1.000 ingegneri impegnati nello sviluppo dell”innovazione per il più grande investitore industriale spagnolo nel campo della ricerca e sviluppo. SEAT include già la più recente tecnologia di connettività nella sua gamma di veicoli ed è attualmente impegnata nel processo di digitalizzazione globale dell”azienda per promuovere la mobilità del futuro.

http://seat-mediacenter.com  

MARTORELL, Spagna, October 1, 2018 /PRNewswire/ —

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi