Qual è la convenienza dell’ingrosso bigiotteria?

L’ingrosso bigiotteria è un mercato molto interessante e ricco di opportunità.

Proprio così. Come saprete, l’ingrosso non si rivolge al cliente finale, ma piuttosto ai negozi al dettaglio, che a loro volta si rivolgono al cliente finale. Si tratta di strutture commerciali differenti.

Cosa vuol dire ingrosso bigiotteria?

Vuol dire che un’azienda produttrice si impegna per realizzare dei pezzi peansando al consumatore finale, ma intrattenendo rapporti commerciali con strutture al dettaglio. In gergo tecnico si definiscono B2B2C, ossia Business to Business (da aziende ad altre aziende) to consumer (da azienda al cliente finale).

Le opportunità sono diverse, ad esempio quella di aprire un negozio virtuale online per raggiungere i propri clienti business. L’alternativa è vendere direttamente ai consumatori privati, considerando però che cambierebbe la struttura commerciale, passando a  B2C, ossia Business to Consumer, senza intermediari.

I grossisti bijioux producono grandi quantità di prodotti, e spesso dispongono di uno showroom allestito in cui accogliere rappresentanti, venditori e potenziali acquirenti per visionare i pezzi e contrattare sulle forniture. Tuttavia non è sempre possibile acquistare nei locali adibiti a showroom, in alcuni casi sarà poi necessario visitare il sito aziendale (e-commerce) o comunque intrattenere rapporti con il personale interno o esterno all’azienda da remoto.

AlexArte è un validissimo esempio di grossista per il settore della bigiotteria online, con un vasto ventaglio di acquirenti provenienti da tutt’Italia, in espansione per l’estero.

Esaminando il funzionamento del mercato, si può notare la comodità del poter raggiungere con tempistiche modeste una moltitudine di soggetti. Vantaggio che viene amplificato se si considera che, con buona probabilità, questi si trovano a distanze considerevoli.

Il vantaggio di aprire uno shop online è quello di poter giocare con i canali distributivi, permettendo di venire in contro ai bisogni di una moltitudine di potenziali diversi player.

Esponendo la propria vetrina su un portale disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e, in un certo senso, a km0 è un grande vantaggio. Perché km0 vi chiederete? Perché, con l’omnicanalità, il sito è consultabile ovunque, basta avere una connessione internet.

Cosa comporta aprire un negozio di alta bigiotteria all’ingrosso?

Sicuramente, per avviare un’attività di questo tipo, è necessario valutare bene il grado di conoscenza del settore, ma anche del canale distributivo. Questo vuol dire esaminare le opportunità di vendita nei diversi canali e studiare le modalità di comunicazione da attuare con i diversi soggetti operanti nel mercato.

Punto di forza e caratteristica dei grossisti bigiotteria è sicuramente la produzione bigiotteria artigianale. La qualità che ne deriva è alta. Da qui la dicitura “Alta Bigiotteria”. L’attenzione ai dettagli è alta, le rifiniture (come, ad esempio, le smaltature) vengono realizzate con cura e a mano. Proprio per questa ragione i destinatari di tale produzione possono essere sia bigiotterie, sia oreficerie. Il centro del tutto è il bigiotteria design, per un’esecuzione esemplare.

Una lavorazione più precisa e unica comporta costi maggiori, e questo fa sì che anche il prezzo aumenti (non esageratamente, però). Per gli anelli di bigiotteria ci si stabilizza normalmente sui 30 euro, per i bracciali di bigiotteria si passa invece ai 50 euro circa, così come per le collane di bigiotteria.

Senza dubbio si nota una differenza con la bigiotteria ordinaria, che viene offerta a un prezzo mediamente inferiore.

Particolarità degli ingrossi bigiotteria: materiali e colori

Considerando queste riflessioni, possiamo ora esaminare l’aspetto di materiali e colori per formulare qualche conclusione finale sul tema.

Al variare del materiale scelto varierà il prezzo degli nostri ingrosso bigiotteria, anche in funzione del tempo necessario alla lavorazione.

Un bracciale o una collana in perle, zirconi o pietre naturali richiedono un processo produttivo che può risultare complesso.

La scelta di materie prime di alta gamma premierà non solo l’occhio di chi le costruisce, ma anche quello di chi lo vedrà esposto nel negozio dell’ingrosso bigiotteria, del dettagliante o direttamente sul sito aziendale. E quindi fra i più utilizzati troveremo sicuramente l’argento e il placcato argento: un vero e proprio evergreen della bigiotteria originale. I placcati non si fermano qui: sempre più spesso possono vedersi bijoux ingrosso placcati oro od oro rosa. Inoltre, non è raro poter notare esposti accessori moda dalla lucente placcatura rodiata.

Per quanto riguarda i colori si spazia dai più vivaci ai più cupi, inserendo sfumature della stessa palette nel bijou placcato. I più diffusi sono l’arancione, il rosso, il verde, il grigio e il nero. Anche per quanto riguarda i motivi e le forme c’è una certa libertà. Viene premiata la fantasia e la varietà: il coraggio premia e contagia lo stile di chi ci circonda.

In conclusione, aprire un’attività di ingrosso fra le aziende bijoux italiane può rappresentare un investimento molto fruttuoso, specialmente se fatto con criterio e osservando attentamente il mercato. Guardarsi attorno per scovare le ultime tendenze e incontrare i gusti del consumatore finale, scegliendo con criterio i fornitori bijoux.

Il tutto, con uno spirito non timoroso di esplorare e azzardare: libero sfogo alla fantasia!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi