Funerali, un confronto tra Roma Antica e gli odierni Stati Uniti

Funerali, un confronto tra Roma Antica e gli odierni Stati Uniti

Alcune epoche, delle volte, le consideriamo lontane e nettamente differenti dalle nostre, tuttavia, ad un'analisi più attenta, ci si accorge che non è così. Le onoranze funebri a Roma oggi, ad esempio, sono nettamente differenti da quelle che si svolgevano ai tempi dei Cesari, in quanto la Capitale odierna ha subìto, per quanto riguarda diversi riti religiosi, una forte influenza dal Cristianesmo. Tuttavia, come dicevamo, pur apparendo lontanissime da tanti punti di vista, una certa somiglianza di riti vi è, invece, tra la Roma Antica e gli attuali Stati Uniti.

In particolare, ad accomunare queste due civilità è il rituale funebre ed in particolare il suo svolgimento. Eppure la città dei Cesari appare nettamente differente dall'America di oggi: la prima era pagana ed espressione della cultura e delle tradizioni tipicamente mediterranee, la seconda invece rappresenta il miscuglio tra Puritanesimo, civiltà anglosassone e molteplici tradizioni di differenti origini. Comunque, confrontiamo il rituale funebre antico romano con quello statunitense odierno.

I funerali nella Roma dei Cesari

Deceduta una persona, i suoi familiari ne preparavano il corpo, lavandolo e profumandolo, per il corteo funebre. Questo si avviava dalla casa privata per giungere al luogo di sepoltura o di cremazione. Una tappa fondamentale, tuttavia, per diversi defunti, soprattutto di una certa levatura, era il foro. Qui si fermava il corteo col feretro ed un figlio o un parente stretto effettuavano un elogio funebre della persona scomparsa, ricordandone le azioni migliori o più significative svolte in vita.

Ripartito il feretro, si giungeva presso il luogo designato dove svolgere il seppellimento o la cremazione. A quest'ultima dava inizio un parente stretto. Una volta terminata tale cerimonia, la famiglia del defunto offriva, presso la propria abitazione, a tutti i partecipanti al rito funebre un banchetto con pietanze particolari, in ricordo della persona scomparsa.

I funerali negli Stati Uniti di oggi

Con la morte di una persona cara, i familiari allestiscono presso la propria abitazione una camera, dove effettuarvi una veglia funebre e dar modo ad amici e parenti di poter offrire un ultimo saluto al defunto. Qui, assieme alla bara aperta, si possono trovare foto ed oggetti cari a quest'ultimo, per ricordarne i momenti più importanti della sua vita appena terminata. Uno o due giorni dopo, si svolge il funerale.

Questo si tiene in chiesa e la cerimonia religiosa vera e propria si alterna a momenti di canto e musica in onore del defunto. Una volta conclusasi, i familiari di questi ospitano, presso la propria abitazione o in un locale affittato per l'occasione o in un parco o villetta apposita, i partecipanti al rito per un brunch o un party, dove mangiare e bere, naturalmente in maniera sobria. Il tutto accompagnato da un sottofondo musicale leggero.

Come si può notare, questi due riti, sia pur lontanissimi nel tempo e nelle origini, hanno alcuni punti in comune.  

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi